تسجيل دخول
 Il paese e la sua gente  Informazioni pratiche 
 Mangiare & Bere  Shopping
 Lingua  Esplorando la Giordania
   

 

 

 

 Il paese e la sua gente

 

 

 

Informazioni generali

A est del Mediterraneo e ad nord - ovest della Penisola Araba, la Giordania si trova tra i paralleli 29°11'-33°22' nord e 34°59'-39°18' est. Confina con la Siria a nord, con l'Iraq ad est e con l'Arabia Saudita a sud. Ad ovest ci sono i territori occupati e Israele.
La Giordania copre un'area di 89,411 km quadrati (55,900 miglia quadrate). Tra Ar – Ramtha, al confine con la Siria,e Aqaba a sud ci sono solo 414 km (257 miglia) e 387 km (240 miglia) dal King Hussein Bridge sul fiume giordano fino al confine orientale con l'Iraq. 
  


Topografia
 

Il Regno e' caratterizzato da tre diversi paesaggi ed habitat naturali da est ad ovest, che convergono ad Aqaba, l'unico sbocco al mare della Giordania. La zona orientale e' caratterizzata dalla depressione del Giordano, che corre dall'estremita' sud del Mare di Galilea nel nord, seguendo il corso del Giordano, attraverso il Mar Morto (circa 412 m/1,350ft sotto il livello del mare, il punto piu' basso della terra), giu' fino al Mar Rosso ad Aqaba. 


La seconda zona e' caratterizzata dall'altopiano sopra la Valle del Giordano, che inizia con il fiume Yarmouk a nord ed arriva fino ad Aqaba. Quest'area e' intersecata da wadi (valli createsi nel letto di antichi fiumi), che la dividono in tre settori da nord a sud. Il primo settore e' compreso tra i fiumi Yarmouk e Zarqa, il secondo corre dal fiume Zarqa fino al magnifico Wadi Mujib ed il terzo e' costituito dall'altopiano intorno a Kerak.

Il deserto ad est di questi altopiani e' la terza e piu' grande area naturale, che costituisce piu' del 75% dell'area totale. Azraq, dove c'era il quartier generale di Lawrence d'Arabia, e' l'unica oasi di questa terra inospitale. 


Attraverso la storia, la linea di confine tra il deserto inospitale e gli altopiani con gli insediamentiti si e' spostata in continuazione.  
 


Cosa portare
 

Scarpe robuste e confortevoli per camminare sono un must! Nei mesi freddi (Novembre – Marzo) sono consigliabili abiti caldi ed un impermeabile. Nel periodo caldo, e' meglio portare un paio di occhiali da sole, un cappello ed abiti di cotone ( le fibre sintetiche non consentono una buona traspirazione). 

 Anche in estate la temperatura si abbassa significativamente dopo il tramonto e quindi sara' sempre necessario qualcosa di caldo per la sera.

Non dimenticare il costume da bagno per provare la insolita emozione del bagno nel Mar Morto e per ammirare la splendida barriera corallina ad Aqaba.

…e non dimenticare un repellente per insetti!!!
 E' preferibile avere alcune accortezze nell'abbigliamento: evitare magliette attillate o scollate, calzoncini, minigonne, tessuti trasperenti ed evitare di esporre la schiena nuda.
In Giordania la corrente funziona a 220-240V.  Di solito si trovano prese europee a due fori ma in alcuni casi si possono trovare le prese a tre fori di tipo britannico. Adattatori e trasformatori possono essere acquistati nei negozi di articoli elettrici.
Rullini fotografici e video cassete per video camera sono molto costosi in Giordania.

Le donne tengano conto che gli assorbenti igienici sono anche essi molto costosi e difficili da trovare.  



Parchi Nazionali

Il Parco Nazionale di Dibbeen, tra Gerasa ed Ajlun, ha 48 Km (30 miglia) di bosco di pini, una punto di sosta attrezzato con bungalows ed aree per pic – nic. E' uno dei luoghi dove di solito i giordani trascorrono il venerdi di festa. E' il luogo ideale per un pic – nic dopo una gita a Gerasa o per una passeggiata in primavera, quando sbocciano i fiori selvatici.
Il parco Nazionale di Zai, sulla strada che collega Salt alla valle del Giordano, e' anch'esso coperto da alberi di pino e domina il superbo panorama della valle. Una piccola strada lo attraversa e c'e' un punto di ristoro (istiraha) con una vista spettacolare.

Entrambi i parchi sono dotati di aree di gioco per i bambini.


Riserve Naturali

La Riserva Faunistica di Shaumari vicino alla cittadina di Azraq fu fondata dalla Royal Jordanian Society for the Conservation of Nature per reintrodurre nella regione animali in via di estinzione, come oryx araba (una specie di antilope), gli struzzi e le gazzelle. La vicina oasi di Azraq ospita numerose specie di uccelli che migrano dall'Europa.
Dana e' una piccola riserva naturale a sud di Tafila, lasciata la King's Highway, ed offre la possibilita' di campeggiare all'interno.
Il Golfo di Aqaba, con la sua grande varieta' di pesci tropicali e coralli, offre la possibilita di immersioni mozzafiato (world class scuba diving).
Wadi Rum e' uno dei piu' bei paesaggi desertici del mondo.

 

 
Fuso orario

La Giordania e' due ore avanti rispetto a Greenwich Mean Time, un'ora avanti rispetto all'Italia e 7 ore avanti rispetto all'US Eastern Standard Time dall'inizio di ottobre fino alla fine di marzo e tre ore avanti rispetto al GMT da aprile fino alla fine di settembre.

 
Clima

La Giordania gode quasi per tutto l'anno del sole, che si staglia su uno splendido cielo blu. Le piogge cadono solo a fine autunno e a meta' primavera. La quantita' e' imprevedibile, tuttavia, quando arriva il periodo, i contadini e tutti i giordani pregano spesso perche' piova. Aqaba, il sud ed il deserto non vengono mai bagnati dalla pioggia.
Il periodo migliore per visitare questo splendido paese e' la primavera (Marzo – Giugno), quando le piogge invernali lo hanno trasformato in una lussurregiante distesa di verde. Ovunque, finanche nel deserto, crescono meravigliosi fiori multicolori. Anche l'autunno (Ottobre – Novembre) offre magiche atmosfere quando la calura estiva lascia il posto a piacevoli serate.
Temperature medie: 
Gennaio   :    Amman 7°C (45°F), Irbid 9°C (47°F), Aqaba 16°C (61°F);
Giugno     :    Amman 25°C (76°F), Irbid 25°C (76°F) and Aqaba 31°C (88°F). 
 


Forma di governo

La Giordania e' una monarchia costituzionale e il trono si tramanda per discendenza diretta al primo erede maschio. La costituzione del 1952 e' alla base del sistema politico. La Giordania ha due camere: l'Assemblea Nazionale, che comprende un senato di 40 membri nominati dal Re e la Camera dei Deputati, costituita da 80 membri eletti con suffraggio universale.

Il Re ha poteri molto estesi. Puo' nominare il Primo Ministro ed e' il Comandante in Capo delle forze armate. Approva le leggi, apre e chiude le sedute della Camera dei Deputati e puo' posporre le elezioni fino a due anni.
Le prime elezioni libere dagli anni '50 ebbero luogo nel 1989. Nel settembre del 1992 una nuova legge legalizzo' i partiti politici che erano stati proibiti nel 1957. Venti partiti hanno partecipato alle elezioni del 1993. Sempre nel 1993 e' stata eletta la prima donna. Cristiani, Circassi e shishanis hanno un tot di seggi in parlamento.

 

Informazioni pratiche  

 

 

 

 
Mangiare & Bere

 

 

 

Dove mangiare 

Amman offre numerosi ristoranti che preparano pietanze arabe di alta qualita'. Quando i giordani vanno a mangiare fuori, infatti, si aspettano di trovare almeno la stessa alta qualita' che potrebbero avere a casa. Purtroppo non si puo' dire lo stesso per i ristoranti che preparano piatti tipici di altre famose cucine internazionali. In questo caso la qualita' varia notevolmente e raramente e' eccezionale, sebbene Amman ospiti numerosi ristoranti italiani, "continentali" o di cucina dell'Estremo Oriente.


Sebbene sia difficile generalizzare circa le condizioni igieniche dei ristoranti nell'intero paese, si puo' senz'altro affermare che la Giordania e' uno dei paesi piu' puliti per cio' che concerne la preparazione del cibo in quest'area del mondo. In ogni caso, per un turista che visita per la prima volta questo paese e' comunque consigliale di essere cauto con l'acqua e con il cibo non cucinato.

 Quando ti trovi di fronte ad un buffet, controlla sempre la freschezza delle insalate e delle carni fredde! I ristoranti qui consigliati sono generalmente conosciuti per esser sicuri sotto questo punto di vista.


Non ci sono ristoranti vegetariani in Giordania, ma i vegetariani apprezzeranno senza dubbio la cucina di questo paese (la maggior parte degli antipasti, che sono molto ricchi, sono, infatti, completamente vegetariani!!). Anche il pesce puo' costituire una valida alternativa alla carne. Inoltre si possono gustare eccellenti pasti vegeterani presso i numerosi ristoranti italiani di Amman.


Nel nostro sito potrai trovare alcuni ristoranti con i prezzi medi a persona per un pasto, compredente un antipasto ed un piatto unico. Vengono inoltre segnalate la disponibilita' di posti a sedere all'aperto e di aria condizionata.

I ristoranti che hanno posti a sedere all'aperto di solito li utilizzano da maggio ad ottobre. I giordani tendono a mangiare tardi, con il pranzo intorno alle 14 e la cena verso le 21. In ogni caso i ristoranti aprono di solito alle 12:30 per il pranzo e alle 19:30 per la cena.  

Tutti i ristoranti indicati in questo sito servono alcolici ad eccezioni di quelli di bassa categoria. Durante il Ramadan molti ristoranti rimangono chiusi per l'intero mese perche' non gli e' permesso vendere alcolici e quindi i loro profitti calano. Quelli aperti servono cibo solo dopo il tramonto quando si interrompe il digiuno; alcuni di questi ristoranti fanno fantastiche offerte speciali per il Ramadan.


Bere
 

La maggior dei ristoranti e dei bar ad Amman e nelle altre citta' serve alcolici eccetto che nel periodo del Ramadan, quando la vendita di alcolici e' proibita. La Giordania produce una birra, distillata localmente dietro licenza, che si chiama Amstel ed e' eccellente. Una bottiglia grande costa poco piu' di un Dinaro Giordano nei supermercati che vendono alcolici e tra il 50% ed il 200% in piu' nei bar e nei ristoranti. 

Il vino e' importato dalla Terrasanta, dalla Tunisia, da Cipro e dalla Francia. I migliori sono i vini palestinesi, come i vini del Domaine de Latroun, specialmente i Pinot e i Sauvignon, cosi' come il Caregnano. Gli alcolici vengono venduti anche in alcuni negozi di generi alimentari e supermercati. Il Safeway offre la piu' ampia selezione di vini stranieri.

In Giordania sta rapidamente crescendo in campo artistico e, in misura minore, teatrale e poetico. Musica, balletti e film sono generalmente importati e questi per un piccolo paese e' un grande onere e per questo spesso queste operazioni sono sponsorizzate.

La maggior parte delle iniziative culturali di Amman si svolge al Royal Cultural Centre, che ha teatri, sale congressi e spazi espositivi. I centri stranieri di cultura sono molto attivi ed organizzano cicli di conferenze, mostre, proiezioni ed occasionalmente rappresentazioni teatrali che mirano a promuovere il lavoro di artisti ed intelletuali giordani e o di altri paesi arabi, cosi' come delle loro nazioni. 

 

 

   Shopping  


 

 

Mercati

Un tipico mercato mediorientale "suq" si trova nel centro di Amman e qui e' possibile trovare quasi ogni cosa. Negli ultimi anni quest'area di Amman e' meno affollata grazie alla nascita di nuove zone commerciali.

I posti migliori dove trovare tutto l'artigiano ed i prodotti locali e soddisfare ogni tua esigenza sono: Emir Mohammed Street (dal Terzo Circolo fino al centro della citta'), Abu Bakr As-Siddeeq Street (conosciuta come Rainbow Street), Wasfi Tell Street, meglio conosciuta come Gardens Street (dal Safeway fino al Circolo Al-Waha) e e le aree commerciali di Suwayfiyya e Shmaysani Bargaining che stanno lentamente perdendo terreno in Giordania cosi' come numerosi centri commerciali a prezzi fissi. Assolutamente imperdibili i negozi di souvenir nel "suq". 


Shopping
 

Ceramiche: per piatti, pentole, tazze e cosi' via c'e' il Boys' Town e l'Al-Shami Bazar ad Amman. Nei laboratori di ceramica si possono trovare alcuni delle ceramiche piu' artistiche…e costose. Altri pezzi di artigianato si possono trovare a Madaba.
Terracotta: il tipo piu' comune di colori tenui con le lettere arabe dipinte sono prodotte principalmente ad Amman. Silsal Pottery e Al-Aydi, la Fondazione Noor Al-Hussein vendono i loro prodotti nei loro laboratori o al duty – free dell'aeroporto.

Tappeti: una visita alla Bani Hamida House vicino al Primo Circolo, Jebel Amman, ti permettera' di ammirare ed acquistare i famosissimi tappeti beduini confezionati a mano. Aperto dalle 8 alle 18 tutti i giorni, tranne il venerdi. Anche Al-Aydi offre grande varieta' di questo tipo di tappeti con colori e designi tipici. A Madaba ci sono alcuni laboratori.


Il vetro fatto a mano di Hebron: caraffe, bocce, giare, vasi realizzati in Giordania da una famiglia originaria di Hebron, che ora vive e lavora ad Amman. Si puo' trovare il tradizionale vetro blu scuro, o anche vetri chiari, marrone chiaro, verdi o gialli. In vendita da Al-Aydi ed in numerosi negozi di souvenir. Per il prezzo migliore c'e' un laboratorio a Na'ur, dove potrai vedere anche gli artigiani a lavoro.


Cesti: vengono prodotti a Mukhayba, a nord della Valle del Giordano. Si possono trovare ad Al-Aydi ad Amman, dove potrai trovare sia la nuova produzione che alcuni pezzi antichi, e nel negozio del museo di Umm Qeis.

 
Oro: E' piu' economico che in Occidente e ce n'e' una grande varieta'. Il posto migliore e' il "suq" di Amman, si possono fare ottimi affari anche a Shmaysani, Gardens Street, sulla strada principale di Jebel Al-Hussein, sulla strada principale tra il  Quinto ed il Sesto Circolo.


Legno intarsiato con madreperla: nalla maggior parte dei negozi di souvenir troverai scatole con i disegni della Cupola della Roccia di Gerusalemme, specchi o cornici e alcune volte sedie e bicchieri per le matite.


Legno di ulivo: dagli utensili da cucina alle scene natalizie della Nativita', uova ed altri oggetti kitsch. In vendita in tutto il paese cosi' come nel West Bank dove sono prodotti.

 
Oggetti in rame: reperibili nella maggior parte dei negozi di souvenir.


Antichita'

Si possono trovare da Al-Afghanf (tel: 625992, 635758, 676670). Filiali in Jebel Al-Luwaybida, di fronte al Khalaf Supermarket, Al-Hawuz Circle e Jebel AlHussein. Solo alcuni degli oggetti in vendita sono antichi. Arte: vedi Gallerie d'arte.
 


Procedure di esportazione

Non ci sono restrizioni per l'esportazione ad eccezione delle antichita' (oggetti che abbiano almeno 100 anni). I negozianti possono occuparsi di inviare i vostri acquisti in Europa.

 

 Lingua

 

Niente rende piu' felici i giordani dell'incontrare stranieri che parlano la loro lingua, anche se poche parole…..Quindi val la pena provare:

La pronuncia
 

i /I

ya /ia

ai / ai

ay/ai

aw /au

kh/come k

 gh /come la r parigina

dh /come in inglese the 

 

 

 

 

Consonanti doppie: prova a prolungare il suono quando le pronunci. L'apostrofo indica una pausa.


Saluti
 

 

Ciao/As-Marhaba, ahlan (risposta)/Marhabtayn, ahlayn 

La pace sia con te/As-salam alaykum (risposta)/ Walaykum as-salam (e pace a te)  

Benvenuto/Ahlan wasahlan (risposta)/ahlan fikum 

Buongiorno/Sabah al-khayr (risposta)/Sabah an-nur /Sabah al-wurd (un mattino con il profumo di fiori)

Brav' uomo/Mabsut o donna/mneeha 

Per piacere/min fadlak (ad un uomo)/min fadlik (ad una donna)  

Dopo di lei/Tafaddal (ad un uomo)/ Tafaddali (ad una donna)/Afaddalu (a piu' di una persona)  

Scusi/Afwan or mutaasif or asif (ad un uomo)/Afwan or mutaasifa or asifa (ad una donna)  

Grazie (molto)/Shukran ( jazilan)  

Grazie, le sono grato/Mamnunak (ad un uomo)/Mamnunik (ad una donna) 

Grazie a Dio/AI-hamdu li-Iia

Se Dio vuole (speriamo)/Insha alla

Si/Naam or aiwa 

No/La

Congratulazioni!/Mabrok! (risposta)/Allah yubarak fik  

Come ti chiami?/Shu ismaK? (ad un uomo)/Shu ismik? (ad una donna)(risposta)Mi chiamo.../Ismi.

Da dove vieni?/Min wayn inta? (ad un uomo)/Min wayn inti (ad una donna) 
(risposta)Vengo dall'Italia/Ana min Italia Germany/Ana min Almania 
United States/Ana min Amerika 
Australia/Ana min Ustralia  

Parli inglese?/Btihki inglizi (risposta) Parlo: Inglese/Bihki inglizi (o) Tedesco/Almami  (o) Francese/Fransawi 

Non parlo arabo/Ma bihki arabi 

Non capisco/Mish fahim 

Che vuol dire?/Ya'ani esh? 

Ripeti di nuovo/Kaman marra 

Hai...?/Andkum...?

C'e'...?/Fi...?

Non c'e'.../Ma fi... or fish

Non ti preoccupare/Ma'alesh  

E' vietato.../Mamnu'a  

 


Vocabolario generale

 

Ambasciata/sifara  

Ufficio postale/maktab al-barid

Francobolli/tawabi'a

Banca/bank 

Hotel/otel/funduq

Museo/mathaf

Biglietto/tadhkara

Rovine/athar 

Passporto/jawaz as-safar

Bene, buono/kuways

Male, cattivo/mish kuways 

Aperto/maftuh 

Chiuso/musakkar,mughlik 

Oggi/alyaum 

Stasera/hadhi-I-layla

Domani/bukra

 


A cena fuori

 

Ristorante/mata'am

Cibo/akl 

Pesce/samak 

Carne/lahma

Latte/halib 

Pane/khubz

Insalata/salata 

Delizioso/zaki 

Caffe'/kahwa

Te/shai

Tazza/finjan

Con zucchero/bi sukkar 

Senza zucchero/bidun sukkar 

Vino/nibid

Birra/bira

Acqua minerale/mai ma'adaniya

Bicchiere/kubbaiya

Sono vegetariano/Ana nabbati (per un uomo)/nabbatiya (per una donna)

Il conto/al-hisab 

Esplorando la Giordania

In aereo 

La compagnia nazionale giordana, la Royal Jordanian (RJ), offre voli diretti tra Amman e numerose destinazioni internazionali come Chicago, Montreal, New York e Toronto o ancora Calcutta, Delhi, Colombo, Bangkok, Kuala Lumpur, Singapore, Jakarta. La Royal Jordanian ha uffici in quasi tutte le capitali europee.


In autobus o in taxi dalla Siria
 

Vicino alla stazione di Abdali ad Amman c'e' un capolinea della compagnia di trasporti JETT. E' preferibile prenotare in anticipo. Il biglietto di sola andata costa 5 $ in Siria. In Giordania i biglietti sono distribuiti dalla Jordanian Express Tourist Transport Co. Ltd. (JETT). Abdali, Amman (tel: 5696151, 5664146/7).

 
Karnak, la linea di autobus siriana, offre un servizio di trasporti con mezzi dotati di area condizionata che collega Damasco ad Amman due volte al giorno (al mattino presto e nel pomeriggio). Il viaggio dura circa sei ore, incluso il tempo per sbrigare le formalita' doganali al passagio della frontiera a Dir'a ,100 km (62 miglia)a sud di Damasco sul lato siriano e a Ramtha, 88 km (55 miglia)a nord di Amman sul lato giordano.

 Gli autobus partono dalla stazione degli autobus Karnak ed arrivano alla stazione dei JETT vicino ad Abdali. 
I service taxi sono taxi collettivi e viaggiano durante il giorno. La tariffa e' di 3 Dinari.    


In autobus o in traghetto dall'Egitto  
 

C'e' un servizio di taxi che collega Il Cairo con Amman, fornito dalla JETT e dalla Superjet dell'Arab Unity Co., Sharikat Al-Ittihad AlArabi, Il Cairo (Tel: 290 9013). 

L'autobus parte dal Cairo tutte le Domeniche, il lunedi, il martedi ed il giovedi alle 17 dalla stazione degli autobus di Mars Aljedida. Si arriva ad Amman il giorno successivo alle 10 del mattino. Il biglietto di sola andata costa 59 $ per le persone che non risiedono in un paese arabo ed include il prezzo del traghetto da Nuwayba ad Aqaba.     


In autobus dall'Arabia Saudita

La compagnia JETT offre corse da Jeddah ad Amman tre volte alla settimana ed il viaggio dura circa 22 ore.    
 

In autobus da Israele e dai Territori Occupati  

Nella Gerusalemme Est c'e'un servizio di taxi (sherouts) di fronte alla Porta di Damasco (Bab Al-Amoud) per il King Hussein (Allenby) Bridge che viaggiano dalle 7:30 in poi. Puoi prenotare il posto nel vicino ufficio o fare chiamare la compagnia di taxi dal tuo albergo in modo che vengano a prenderti.

Un taxi privato, che puo' portare quattro passeggeri, ti costera' piu' di 100 shekels. Il viaggio dura 40 minuti fino al ponte sul confine tra Israele ed i Territori Occupati. All'uscita da Israele dovrai pagare una tassa di circa 26$ che puo' essere corrisposta in dollari, dinari o shekels. 


Da qui puoi prendere l'autobus della JETT che parte ogni ora dalle 8 del mattino fino al tramonto (alle 18 in inverno e alle 20 in estate) e collega la Giordania con i Territori Occupati. Il prezzo del biglietto e' di 1,500 Dinari giordani e puo' essere corrisposto in Dinari o in Dollari.

Una volta arrivato in territorio giordano, dovrai passare attraverso il controllo passaporti e il tuo bagaglio sara' controllato dai doganieri. Per raggiungere Amman puoi prendere un taxi collettivo ed il prezzo dovrebbe essere di circa 2 Dinari. Il taxi ti lascera' alla Stazione di Abdali. Un'alternativa al taxi sono i caratteristici e piu' economici minibus che ti porteranno ugualmente ad Abdali.


Ci sono due nuove frontiere tra la Giordania ed Israele: Sheikh Hussein Bridge nel nord della Valle del Giordano vicino alla citta' israeliana di Bet Shean e la frontiera di Wadi 'Arabah vicino Aqaba ed Eilat.

Come il King Hussein Bridge, queste due frontiere sono aperte dalle 7 fino a mezzanotte dalla Domenica al Giovedi e dalle 8 alle 21 il Venerdi ed il Sabato, nei giorni festivi israeliani e in alcuni giorni festivi musulmani. Le tasse di uscita da Israele sono le stesse gia' descritte in precedenza ed il tuo passaporto verra' automaticamente timbrato su entrambi i lati della frontiera.


E' quindi evidente che questo non e' il modo migliore per raggiungere il paese se hai progettato di recarti successivamente in Siria (Vedi: In partenza, Per la Siria).

Ci sono anche gli autobus della Compagnia Statale Israeliana Egged (per informazioni tel: 0230455) che ti porteranno fino a Bet Shean o Eilat, e da li potrai predere uno sherout o un taxi privato fino al confine.

In macchina  

Per portare la tua macchina in Giordania avrai bisogno della assicurazione e della patente di guida internazionale (carnet de passage en douane), che in Italia puo' essere ottenuta tramite una scuola guida in circa un mese o direttamente dalla Motorizzazione Civile. Questo tipo di patente di guida ha una validita' di un anno.

Dovrai inoltre pagare un'assicurazione locale per danni a terzi, che e' comunque molto economica, oppure potrai acquistare localmente una polizza omnicomprensiva, il cui prezzo varia.

Non pagherai tasse doganali per la tua automobile fino ad un anno a meno che non deciderai di venderla a un residente. In questo caso dovrai pagarne lo sdoganamento.

 

In autobus dall' Arabia Saudita    

Dalla Siria:
Guida fino Dir'a e quindi vai verso Ar-Ramtha. 
Dall'Egitto: Guida verso Nuwayba e prendi il traghetto egiziano o giordano per Aqaba, che parte al mattino e nel pomeriggio (controlla gli orari prima di partire).

E' possible acquistare i biglietti all'ufficio al porto e dovrai pagare il prezzo per ogni passeggero piu' quello per la macchina. Il viaggio in traghetto durera' circa tre o quattro ore, ma potrebbe durare di piu' se c'e' traffico o a causa di averse condizioni metereologiche. 

 

Da Israele e dai Territori Occupati
 

Nel trattato di pace tra Israele e Giordania e' scritto che il traffico di auto private tra I due paesi e' consentito. 


Studenti: gli studenti stranieri non avranno sconti nei musei o sui trasporti pubblici, ma tutte le linee aeree offrono tariffe speciali. La Royal Jordanian offre sconti del 45 – 60 % per i possessori della Carta Internazionale dello Studente. Facilitazioni sono previste anche per studenti fino a 31 anni per tutte le rotte europee, per studenti sotto I 26 anni per l'Europa ed il Medioriente, e per studenti fino a 25 anni per l' Europa, il Medioriente e gli Stati Uniti. I giovani tra i 12 ed 24 anni potranno ottenere sconti fino al 45% sulla tariffa intera. La Giordania non ha agenzia di viaggio specializzate in viaggi per giovani e studenti.
Disabili: sebbene strutture ate ad accogliere i disabili siano veramente rare in Giordania, i giordani sono sempre pronti a dare un aiuto. In ogni caso e' consigliabile informarsi circa le strutture con il proprio agente di viaggio o con il proprio hotel prima di prenotare. Il nuovo Taybet Zaman Village a Petra assicura rampe in tutte le aree pubbliche. Come regola, la Royal Jordanian fornisce una sedia a rotelle se avvisata in anticipo. A Petra i disabili possono raggiungere il sito in un calessino portato da cavalli.

 

 

 

 

 

Feste pubbliche

Il Venerdi ed il Sabato sono i giorni di festa settimanali quando la maggior parte degli uffici governativi e molti altri uffici sono chiusi. Anche le banche chiudono il venerdi ed il Sabato. Alcune compagnie aeree, le agenzie di viaggio ed alcuni negozi sono aperti con orario ridotto. Alcune attivita' commercaili lavorano mezza giornata la Domenica o sono addirittura chiuse.


Feste pubbliche fisse:
 

1     Gennaio/Capodanno Cristiano  
15   Gennaio/Il giorno dell'albero (Arbor Day)  
30   Gennaio/Compleanno del Re Abdullah 
22   Marzo/Giorno della Lega Araba  
1     Maggio/Giorno del Lavoro  
25   Magio/iorno dell'Indipendenza 
10   Giugno/Giorno del Rinascimento Arabo, per commemorare la Rivolta Araba ed e' anche il giorno dell'esercito
11   Agosto/Ascesa al trono di Re Hussein  
14   Novembre/ Compleanno di Re Hussein 
25   Dicembre/Natale  


Feste che non sono fisse: 
 

Le feste musulmane seguono il calendario lunare, che e' indietro di 11 giorni ogni anno.
Le prime due feste durano tre giorni ed includono sempre un venerdi. Le altre durano un giorno soltanto.
Ayd Al-Fitr e' la festa che segna la fine del Ramadan, il mese del digiuno.  
Ayd Al-Adha: la festa sacrificio, che cade alla fine del mese del pellegrinaggio alla Mecca (Haj). Si commemora il sacrificio di Abramo che offre suo figlio Isacco come vittima. Le famiglie che possono sacrificare animali, dividono la carne con i loro vicini piu' poveri. Le famiglie piu' ricche distribuiscono maggiori quantita' di carne ai poveri.
Primo del Muharram: e' il Nuovo Anno Musulmano

Mawoulid An-Nabawi: compleanno del Profeta Mohammed.  
Ayd Al-Isra wa Al-Miraj: la festa celebra la visita notturna del Profeta Mohammed al Paradiso. 
 

Sebbene il Ramadan non e' un buon periodo per venire in Giordania per affari, e' il periodo migliore per godere i costumi locali e la speciale atmosfera che avvolge il mese sacro del digiuno. Bisogna evitare di mangiare, bere o fumare in pubblico durante le ore del digiuno perche' e' illegale  e puo' provocare forti reazioni.

Al tramonto, tutti rompono il digiuno con "iftar" e poi si rilassano fino alla sera. Appena prima dell'alba , si mangia l'ultimo pasto prima che il digiuno ricominci il giorno successivo. Grandi quantita' di cibo e dolci vengono preparati e divorati dopo il tramonto. Come risultato il giorno successivo molte persone sembrano stanche e spesso gli uffici governativi colgono l'occasione per ridurre i loro orari di apertura.



Feste Cristiane

Pasqua: se ti capita di visitare la Giordania durante la Pasqua, ricorda che le Chiese locali Cristiane e Protestanti celebrano la Pasqua approssimativamente nello stesso periodo della Chiesa Greco – Ortodossa. Ogni quattro anni i due periodi non coincidono. Per i Cristiani Ortodossi la Pasqua e' molto importante anche piu' del Natale.

Se pensi di visitare la Giordania nel periodo di Natale, non pensare che questa festa sia poco sentita perche' questo e' un paese predominantemente musulmano. Grazie al commercialismo occidentale e all'ampia comunita' internazionale, il Natale e il Nuovo Anno vengono festeggiati in maniera sfarzosa. Ci sono molte occasioni di divertimento per i bambini in questo periodo dell'anno.  


Dogana

Alcuni oggetti personali come macchine fotografiche, vestiti e anche typewriter sono esentasse. I regolamenti permettono di portare anche 1 L di alcool, 2 L di vino e 200 gr. (7 oz) di tabacco e fino a 200 sigarette. 

Attrezzature elettroniche, dai casalinghi ai personal computer, le macchine ecc… sono soggette a tasse anche molto alte. Tuttavia se intendi portare beni tassabili con te quando parti, dovrai chiedere alla dogana. 

 

 
Salute

Se vieni da un paese infetto da malattie epidemiche come colera o febbre gialla dovrai mostrare un certificato di vaccinazione contro queste malattie. E' consigliabile vaccinarsi contro l'epatite (Gamma globuline), la poliomelite, il tetano e il tifo. La Giordania e' uno dei paesi piu' puliti dell'area mediorientale, ma e' comunque consigliabile di prendere alcune precauzioni, almeno finche' il tuo sistema immunitario non si adatta. 


Gli alberghi a quattro stelle o di categoria superiore hanno i loro propri sistemi di filtraggio e quindi l'acqua puo' essere bevuta con tranquillita'. In ogni caso e' megtlio bere acqua imbottigliata non per una questione di igiene, ma perche' ogni paese e' caratterizzato da una diversa flora batterica. L'acqua imbottigliata e' economica e facilmente reperibile anche negli stessi hotel. Tutti i vegetali e la frutta andrebbero lavati abbondantemente. Durante  mesi caldi e' preferibile evitare di mangiare insalate e carni fredde che potrebbero non essere fresche.

 
La valuta giordana


La valuta di questo paese si chiama Dinaro Giordano ed e' divisa in 1000 fils o 100 piastre. Ci sono banconote da 50, 20, 10, 5, 1 e 0.5 Dinari; monete di rame da 1000, 500, 250,10 e 5 fils; monete d'argento da 100, 50, 25 fils.  
Dalla svalutazione del Dinaro Giordano nel 1988, la Giordania e' diventata un paese relativamente economico per i visitatori occidentali.
 
1 US$ = 0.7 JD         1 £ = 1.05 JD
1 Yen = 0.65 JD       1 €  =0.90 JD  

E' possibile cambiare valuta straniera o travel cheques in qualunque banca giordana, ma per i travel cheques ci sara' una commissione da pagare (la somma varia tra una banca e l'altra). Per cambiare i travel cheques e' necessario conservare la ricevuta di vendita e mostrarla alla banca al momento del cambio.


Ci sono uffici di cambio autorizzati ad Amman, Aqaba ed Irbid, ma I migliori sono quelli del suq di Amman dove e' possibile contrattare. La differenza tra le banche e gli uffici di cambio e' comunque minima. E' possibile cambiare valuta anche negli alberghi (3 stelle o categoria superiore), ma di solito non e' conveniente.


Le carte di credito sono accettate nella maggior parte degli alberghi, ristoranti e negozi; le piu' diffuse sono American Express, Visa, Diners Club e Mastercard. E' possibile anche prelevare contante al bancomat (fino a 500 Dinari).


Oggetti smarriti 

Denuncia qualunque oggetto smarrito alla piu' vicina stazione di polizia e chiedi un certificato di smarrimento per l'assicurazione. Se perdi il passaporto contatta al piu' presto la tua ambasciata/consolato.   


Assistenza medica  

Tutti i trattamenti, inclusi quelli di emergenza, vanno pagati al momento in cui se ne usufrisce. Un certificato di avvenuto trattamento ti permettera' di ottenere il rimborso dalla tua assicurazione. E' quindi sempre consigliabile stipulare un'assicurazione medica prima di partire.  

Parlando in maniera generale, la Giordania ha un buon sistema sanitario e ci sono cliniche e centri medici in ogni citta' e villaggio. Amman ha un gran numero di ospedali e specialisti di alta qualita'. 

Fuori da Amman ci sono ospedali ad Aqaba, Ma'an, Kerak, Zerqa, Irbid e Ramatha e ci sono cliniche con un esiguo numero di letti nella Valle del Giordano. Ci sono tre categorie per i letti di ospedale ed i prezzi sono standardizzati. 


Pesi & misure 

La Giordania ha adottato il sistema metrico: le lunghezze sono misurate in metri, le distanze in Kilometri, il peso in Kilogrammi ed il volume in litri.
1 inch                      =      2.54 centimetri (cm) 1 piede = 0.30 metri (m)  
1 yarda                    =     0.91 metri (m)  
1 miglio                   =     1.61 kilometri (km) 1 acro = 0.40 ettari (ha)  
1 oncia                     =     28.35 grammi (g)  
1 pinta                      =     0.45 kilogrammi (kg) 
1 ton inglese             =     1016 kilogrammi     1 ton americana = 907 kilogrammi
1 gallone imperiale   =     4.55 litri (l) 1 gallone americano = 3.79 litri (l)   

 


Orario lavorativo

Uffici governativi:
Apertura 8—15. Chiusi Venerdi e Sabato. Durante il Ramadan: 9:30—14 
 
Uffici privati:
Apertura invernale (Novembre – Aprile) 8-8:30—13-13:30, 15-15:30—18:30 e estiva (Maggio – Ottobre) 16-16:30—19:30. La maggior parte degli uffici sono chiusi il Venerdi ed alcuni la Domenica tutto il giorno o mezza giornata. Alcune agenzie di viaggio restano aperte con orario continuato. Durante il Ramadan l'orario di solito e' 9 —15/18.  


Banche:
Apertura 8:30—15:00, Chiuse il Venerdi ed il Sabato ed il Giovedi e la Domenica sono aperte solo al mattino. Durante il Ramadan 9 —13/14. 
 
Musei:
Di solito l'orario e' 8—17, Chiusi il Venerdi. Consulta la sezione musei di questo sito per conoscere le variazioni negli orari di apertura. 

Negozi:
Apertura invernale 9—18:30/19, estiva 9—20/21. La maggior parte degli esercizi commerciali chiude per circa due ore nel pomeriggio tra le 13 e le 16. La maggior parte dei negozi e' chiusa il Venerdi, ad eccezione di quelli nel suq di Amman. Alcuni sono chiusi la Domenica. Durante il Ramadan: 9—13 e dopo l'interruzione del digiuno riaprono fino alle 21 o alle 22.


Mance

In Giordania ti renderai conto che nessuno ti pressera' per ottenere la cosidetta "baqsheesh," ma e' comunque buona consuetudine di lasciare una piccola mancia.

I migliori alberghi e ristoranti di solito aggiungono il10% di servizio gia' sul conto, ma non sempre questa percentuale va al personale. In altri posti ci si aspetta che tu lasci una mancia a chi ti ha servito. 

I tassisti di solito non prendono mance, ma e' consuetudine arrotondare il prezzo sul tassametro all'unita'. In ogni altra occasione ricorda che la mancia e' sempre gradita. 


Uffici postali

Gli uffici postali sono aperti dalle 8 alle 17 in inverno e dalle 7 alle 19 in estate, e durante il Ramadan dalle 8 alle 15. I servizi postali in Giordania sono generalmente di buona qualita'.


Autostop

Puoi camminare e fare l'autostop dovunque nel paese, ad eccezione della fascia di sicurezza del Mar Morto e in prossimita' del confine con Israele sul King Hussein Bridge. E' abbastanza facile trovare passaggi in macchina, a meno che non ti trovi in una zona particolarmente remota. Coloro che guidano aspetteranno un piccolo contributo per il carburante, specialmente se farai con loro un lungo tragitto.

Ad Amman puoi fare l'autostop dal settimo circolo per raggiungere qualunque destinazione a sud o ad ovest, e da Suwaylah per andare a nord o ad ovest, o sulla via di Zerqa per raggiungere la parte orientale del paese. E' consigliabile che le donne non facciano l'autostop se sono sole. L'estate non e' indicata per girare il paese in autostop, ma se sei costretto a viaggiare in questo periodo, assicurati di essere ben equipaggiato per il caldo ed il sole!


 

Visti

Il visto d'ingresso puo' essere facilmente ottenuto all'arrivo in aeroporto. Gruppi con piu' di cinque persone non hanno bisogno di pagare il visto, ma il visto di gruppo deve essere fatto prima tramite un agente di viaggio giordano.

Al momento della partenza bisogna pagare una tassa di uscita di 10 Dinari Giordani, di 6 Dinari se vai da Aqaba all'Egitto e di 4 Dinari se lasci il paese dalle frontiere con la Siria, l'Iraq, Israele o i territori occupati. Il visto va rinnovato al piu' vicino posto di polizia entro quindici giorni dall'arrrivo, altrimenti sara' necessario pasgare una multa all'uscita dal paese.